The New Story - Untold Stories

Partiamo da un presupposto: i The New Story non rivoluzioneranno la storia del punk rock: il punto, però, è che non credo ne abbiano neppure l'intenzione. "Untold Stories" è un album fresco, prodotto in maniera eccellente e ben suonato, che non muove in avanti di una virgola l'evoluzione del genere, ma prende a piene mani dalla California di metà anni '90 e ne dà la sua interpretazione.
Si parte con "Streetlights" - il migliore degli undici pezzi dell'album - che dimostra che i quattro ci sanno davvero fare quando vogliono, e suona come un buon pezzo pop-punk dovrebbe suonare: tirato, veloce e con un ritornello che ti si pianta in testa (ce l'hanno insegnato i Ramones che non serve altro); a seguire tutto quello che ci si può aspettare: un paio di ballate, citazioni varie (Green Day, Offspring, Blink 182), il singolo che piace anche alle ragazzine ("Blind"), la cover di turno ("Torn" di Natalie Imbruglia, che si aggiunge alle centinaia di cover punk di pezzi non punk, forse il punto più basso del disco).
Ripeto, nulla di nuovo nè di rivoluzionario: quello dei The New Story è pop punk, senza tante pretese e con la voglia di divertire e divertirsi. Quello che li differenzia da altri gruppi (Diventeraiunastaaaar?) è che ci riescono davvero bene.

E-mail Stampa PDF