SYSTEM OF A DOWN: live (fenomenale) in Armenia

Impegno sociale e musica sono sempre stati un'unica cosa per i System Of A Down,  e in occasione del centenario del genocidio subito dal popolo armeno il gruppo ha deciso di andare in tour "per far sì che il primo olocausto del '900 non venga dimenticato". 
 
Il tour ha toccato anche l'Armenia dove il gruppo si è esibito - per la prima volta - in un tale stato di grazia che mai, noi che li seguiamo dagli esordi, avremmo osato immaginare nel 2015: 37 canzoni in due ore e mezza di puro divertimento (basta guardarli, per ogni sguardo incrociato un sorriso in risposta). 
 
Tutto ciò fa molto più che ben sperare per un nuovo disco. 
 
 
 
Tracklist
 
01. Holy Mountains
02. Jet Pilot
03. Suite-Pee (Incomplete)
04. Prison Song
05. U-Fig
06. Aerials
07. Soldier Side – Intro
08. B.Y.O.B.
09. I-E-A-I-A-I-O
10. Radio/Video
11. Bubbles
12. CUBErt
13. Hypnotize
14. Dreaming (Incomplete, middle breakdown only)
15. Needles
16. Deer Dance
17. P.L.U.C.K.
18. Sartarabad ([traditional] cover)
19. Psycho (with “Start Me Up” by The Rolling Stones intro)
20. Chop Suey!
21. Lonely Day
22. Question!
23. Bounce
24. Kill Rock ‘n Roll
25. Marmalade
26. Lost in Hollywood
27. Spiders
28. Mr. Jack (with “Hezze” during guitar solo)
29. Science
30. Chic ‘N’ Stu
31. ATWA
32. War?
33. Arto
34. Cigaro
35. Roulette
36. Toxicity
37. Sugar